TESTI SANREMO 2009: “Un desiderio arriverà” di Silvia Aprile / “Spiove il sole” di Irene / “Quale amore” di Iskra / “L’Orgoglio” di Filippo Perbellini / “Prova a dire il mio nome ” di Chiara Canzian

Sanremo 2009

UN DESIDERIO ARRIVERA’ di Silvia Aprile

Le donne non sono mai sole
Sanno che c’è qualcuno che le amerà
E quando piangeranno, e quando soffriranno
Sanno che in fondo ad una lacrima c’è una forza
Sarebbe bello volare via, adesso
Vedere il mondo da lassù
Gridare contro l’indecenza
Contro chi ruba la speranza
Per ogni donna c’è una stella e un desiderio arriverà
Le donne vivono d’amore
Segreti, labbra rosse ma con dignità
Quando lavoreranno, quando ti stupiranno
Sanno trovare forza in un ritorno
A volte siamo come il mare
Che abbraccia forte la città
Noi che cerchiamo la coerenza
Ad occhi chiusi in una stanza
Con la certezza che ci passa, vedrai domani passerà
Gridare contro l’indecenza
Contro chi ruba la speranza
Per ogni donna c’è una stella ed un desiderio arriverà
Le donne non sono mai sole

SPIOVE IL SOLE di Irene

In città spiove il sole
E te ne vai
Anche a te. Freddo fiore
L’acqua non manchi
E’ notte, una sola, e vai
La luna, che cola, e vai
Sono in down down down
Vedi sono in down down down
Oggi sono in down down down
Vedi sono in down down down
Spiove il sole, cieli e sogni
Sfuocati ormai
Lasci a me i tuoi timori
Manchi lo sai
E’ notte, una sola, e vai
La luna, che cola, e vai
Sono in down down down
Vedi sono in down down down
Oggi sono in down down down
Non mi vedi
Se ritorno a te
E se ritorno,
se ritorno a te
Cosa cambia se
Sono in down down down
Vedi sono in down down down
Oggi sono in down down down
Vedi sono in down down down
Spiove il sole in città, siamo soli
Vedi sono in down down down

QUALE AMORE di Iskra

Sei mai stato in cima a un monte a vedere il cielo?
Quando hai bisogno di un po’ di libertà
Lo sai, qui in basso è un caldo, un caldo dell’inferno
E che mediocrità…
La mia vita
Con ogni sua ferita
Per ogni istante di quasi amore
Rimane un po’ di dolore
E chissà…
Dov’è l’amore vero, se c’è?
Quello uguale al cielo dov’è che parto?
Parto per cercarlo, per portarlo via con me
Da te che sei anche tu come me
Ognuno col suo sbaglio
Ma ti ho sempre dentro di me
Ogni notte chiudo gli occhi per guardarmi dentro
Poi li apro e vedo quello che ho intorno
Ed aspetto solo che ritorni il giorno
Per sapere che
La mia vita
E’ come un film déjà vu
Ogni ferita, ogni male al cuore
E’ pur sempre amore
Perché…
Dov’è l’amore vero se c’è?
Quello uguale al cielo dov’è che parto?
Parto per cercarlo, per portarlo via con me
Solo per me che sono ormai così lontana da te
Difendendo ogni mio sbaglio, così
Io vivrò!

L’ORGOGLIO di Filippo Perbellini

A volte ti odio
E a volte ti voglio
Ma spesso tu non mi basti più
E il mio desiderio è altrove
Il cuore, macchina infernale
Che ti fa volare poi precipitare
Sì, il cuore, così disarmato poi così spietato
Fragile aquilone
Il cuore
Mi sveglio, che batte
E ad ogni respiro combatte
Cercando nella notte il perché
Si può amare anche il proprio dolore
Il cuore, brivido animale
Che ti fa giurare e poi rinnegare
Sì, il cuore, battito feroce, grido senza voce
Nel nome dell’amore
Il cuore, senza cuore
Forse il segreto è aspettare
Qui seduto ai confini del mare
Qualcheduno che chiami il mio nome
Senza domandarmi se
E’ amore, se è amore
Smarrito, distratto
Lo ammetto, imperfetto
Il mio cuore, sbagliato
Inchiodato, nel petto
Sì, il cuore macchina infernale
Che ti mette al muro poi ti fa volare
Sì, il mio cuore, che rimane muto poi riprende fiato
Senza spiegazione
Il cuore
Senza cuore
Il mio cuore
Il cuore

PROVA A DIRE IL MIO NOME di Chiara Canzian

Si lo so…ormai
io non faccio parte
più di quelle mani che
colorano i tuoi giorni.
Ma se vuoi, sai
posso restare in disparte
io saprò di certo poi
rischiarare quei sogni tuoi.
Ora provaci
almeno provaci
e quando tutto è buio
e quando non vedi più i colori
tu provaci ancora.
Prova a dire il mio nome
in un giorno in cui il sole
non ha voglia più di uscire.
Prova a dire il mio nome
verrà fuori quel sole
sarà chiara la tua pelle
tu lo sai quella più chiara
sono io.
Quante paure hai
tu pensi sia capace
di fingere sorrisi
…è inutile senza noi.
Ma ci pensi mai
Potrei restare in disparte
se solo poi servisse
a fare spazio negli occhi tuoi.
Ora provaci
almeno provaci
e quando tutto è buio
e quando non vedi più i colori
tu provaci ancora.
Prova a dire il mio nome
in un giorno in cui il sole
non ha voglia più di uscire.
Prova a dire il mio nome
verrà fuori quel sole
sarà chiara
la tua pelle chiara.
Prova a dire il mio nome
in un giorno in cui il sole
non ha voglia più di uscire.
Prova a dire il mio nome
verrà fuori quel sole
sarà chiara
la tua pelle chiara.
Tu lo sai quella più chiara
sono io.
Sono io chiara
non dimenticarmi
sono io chiara
non dimenticarmi
sono io chiara
non dimenticarmi
sono io chiara.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: