CRITIKROSS E LE SUE ISOLE TELEVISIVE – “QUESTIONI TELEVISIVE”

Critikross e le sue isole televisiveLa televisione negli ultimi tempi ha creato generi televisivi che hanno portato a polemiche, ma anche a delle innovazioni sia del costume che della società. E’ nato il tanto reclamato e snobbato reality show, che tutti dicono di non vedere ma che, non so perché, raccoglie share bulgari, tant’è che il Grande Fratello 9, padre di tutti, e che si dava per spacciato, ha raccolto ben il 30/31%.

Il Grande Fratello, antesignano del genere reality, fa’ vedere il nascere di amicizie, antipatie ed amori all’interno della Casa in cui tutto il programma è ambientato, ed in cui convivono tra le 10 e le 18 persone. Le quali, settimanalmente tramite nomination, vengono messe, da 2 a 7 alla volta, alla gogna, ed il televoto, mezzo con il quale il pubblico si esprime da casa, deciderà chi rimarrà e chi no in corsa per il premio finale, che quest’anno ammonta a ben 300 mila euro.

Ma c’è un genere decisamente più nobile, il talent show, ambientato in scuole e/o accademie, in cui dei ragazzi studiano per diventare ballerini o cantanti. L’antesignano di questo genere è il bellissimo programma di Canale 5 condotto da Maria De Filippi, Amici, che quest’anno è giunta alla ottava edizione, ed ha raccolto, come nelle precedenti edizioni, un buon riscontro di audience e di share, toccando, nella finale svoltosi il 24 Marzo 2009, ben 6.668.000 telespettatori e il 32,16 % di share, avendola vinta contro il rivale, e ultimo talent show arrivato in Italia, X Factor con Francesco Facchinetti che si è fermato a 2.831.000 telespettatori e il 12,90% di share.

Quest’anno, dopo tanti anni, ad Amici ha vinto una donna Alessandra Amoroso che si è portata a casa il montepremi in palio di 200 mila euro, più il premio della critica di 50 mila euro. Ed il talento, possiamo dirlo ad alta voce, ha veramente vinto.

X Factor, invece, sta’ continuando ad andare in onda ogni martedì alle ore 21.00 su RaiDue, si vocifera che la finale andrà in onda su RaiUno, e che, se andrà bene, traslocherà stabilmente sull’ammiraglia RAI.

La questione televisiva che oggi voglio proporVi è la seguente: “L’auditel premia sempre la qualità ?”. Secondo me, per la minor parte delle volte, ciò accade, mentre il più delle volte vincono i toni sguaiati, le chiacchiere da salotto, i nudi femminili e/o maschili ecc…Ma nel caso del talent show di Maria De Filippi vince sicuramente la qualità, fatta di quel talento mostrato, di quel piacere degli occhi nel vedere i ballerini danzare, e delle orecchie ascoltando i cantanti cantare. Insomma una serata di tre ore con gli amici di sempre, con chi critica una prestazione imperfetta, con chi loda il lavoro ben fatto, e con chi conforta il concorrente eliminato dalla gara. Maria De Filippi è l’amica dei ragazzi, li ascolta, li consiglia, li dirige verso la via da seguire, e sa essere severa e dolce allo stesso tempo.

Per quanto concerne il Grande Fratello, purtroppo, è l’opposto: il gossip prevale sulla qualità, il tutto alimentato dai litigi, dai triangoli(o i quadrangoli, quest’anno) amorosi. Ma il GF ha anche qualità di documentario, facendoci vedere come interagiscono e convivono persone dai caratteri diversi: diavoli ed acque sante. E anche di show, infatti nella prova settimanale vediamo cosa sanno fare e che abilità hanno gli abitanti della Casa nelle arti dello spettacolo: dalla recitazione al canto e dal canto al ballo, il tutto senza prendersi troppo sul serio, ma fatto con ironia ed auto-ironia. Ma anche di che livello è la loro cultura generale e la loro agilità.

Alessia Marcuzzi, più brava e sicura delle precedenti edizioni, è padrona di casa del reality di Canale 5, e sa essere amica, ammonitrice, sorella e confidente dei ragazzi della Casa più spiata d’Italia. E ciò non può che farle onore, facendole conquistare il cuore dei telespettatori.

Arrivederci alla prossima settimana!!

P.S. SE VOLETE CONFRONTARVI CON ME IN MERITO ALLA QUESTIONE TELEVISIVA, INVIATE UNA MAIL A STURMED@SPLINDER.COM CON OGGETTO “QUESTIONE TELEVISIVA”.

La prossima settimana, a conclusione del ciclo “CRITIKROSS E LE SUE ISOLE TELEVISIVE”, Vi proporrò un’altra questione televisiva “UOMINI E DONNE: DATE SHOW O BENZINA PER IL GOSSIP?”.

Annunci

7 Risposte

  1. Aspetta…Anche io rispetto chi leguarda, e posso darti ragione sul fatto che ce ne siano alcune fatte bene, anche se non le vedo. Non giudico lo spettatore, ma il prodotto

  2. Critikò mi dispiace proprio che le tue questioni televisive non ci saranno più, mi ero abituato…

  3. C’è modo e modo senza cadere in inutili bassezze come in Questa Domenica ecc. Io non sono un telespettatore di Soap, diciamo che non rientrano nel mio gusto personale, però rispetto chi le guarda. A mio parere ce ne sono alcune veramente fatte bene.

  4. Beh c’è modo e modo di divertirsi..Io ad esempio non mi diverto a vedere mascella lunga e Brooke (come si chiama) che si lasciano, si prendono, si uccidono, fanno incesti, resuscitano..se fosse un opera supernatural..avrebbe più credibilità!

  5. Todo sono d’accordo con te, ma a volte si confonde la qualità come qualcosa di noiso, invece non è così, qualità vuole anche dire divertirsi, svagarsi senza però scadere in inutili bassezze!

  6. L’auditel premia sempre la qualità ? Ma assolutamente NO! Ci sono programmi a parer mio che meriterebbero di fare molto di più di quello che fanno, prendiamo ad esempio telefilm cult: Lost è un serial geniale, che va seguito, gli spettatori di Lost sono persone attive e non passive come quelle dei Reality. La prima stagione di Lost ha fatto il boom di ascolti in Italia, toccando i 5 milioni di spettatori. Ma a partire dalla seconda stagione, a causa del ritardo di messa in onda, la complicazione degli intrecci della serie, gli ascolti si sono abbassati, arrivando a 2 milioni. L’auditel premia solo programmi non impegnativi, insomma, parliamo chiaro: una persona che lavora tutto il giorno non ha voglia di impegnarsi a seguire un film da oscar o un cult telefilmico, ma si butta sul reality show, che è molto meno impegnativo da seguire, o sul procedural: tipo CSI o Dr.House, in cui non c’è un filone da seguire. Purtroppo devo dire che il pubblico italiano ama anche programmi stupidi come Beautiful o Centovetrine, che a parer mio, rappresentano la demenza, è meglio leggerti il corso del Brain-Stop di mai dire GF che guardare queste INUTILI soap opera. Io non critico i reality o i talent show, anzi, talvolta mi capita di guardarli, anche con passione. Dico solo che la qualità non c’entra niente con l’auditel.

    SCUSATE PER LO SFOGO

  7. Sicuramente Amici è molto meglio del Gf, ma da alcune edizioni i ragazzi sono diventati vittime dei professori, ormai protagonisti con le loro insulse e pesanti discussioni. Maria quest’anno l’ha capito e il prossimo anno porterà sicuramente qualche gustosa novità.

    Quest’anno il Gf riesco a seguirlo dall’inizio alla fine, non mi annoia come gli scorsi anni, però i toni e certe situazioni sono assolutamente vergognose. Molti nella Casa hanno capito il meccanismo e sanno cosa piace al pubblico. Vanessa ha capito che per far parlare di sè aveva bisogno di una storia d’amore e si è messa con Marco, poi uscito quest’ultimo si è messa con Alberto. Quando uscirà dalla Casa cosa farà per far parlare di sè orgie? con Marco e Lea?

    Per quanto riguarda Uomini e Donne, l’intento era quello di un date show, poi tutto è snaturato in una vetrina per palestrati e muscolosi che sono una vergogna per il genere umano, perchè non hanno un filo di cervello per ragionare e mettere due parole a coppia!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: