Facevip – La testimonianza di Alex Badalic

https://i1.wp.com/blog.massimoprizzon.it/files/Image/2009%2005%2007/Setten.jpg

Ho cominciato questa avventura il 30 di ottobre creando il mio piccolo blog, intervistando Alex Badalic, grande comunicatore; mentre nel cassetto avevo una decina di altre interviste ai VIP… La cosa strana di questo mio esperimento, è che mi propongo come un alter-ego di un Cartoon famoso, e vedere che ogni giorno sempre più persone accettavano le mie interviste, mi stupiva… Ora i Vip mi contattano di loro spontanea volontà, mi chiedono di intervistarli e io li accontento. Sembra bello per loro rilasciare dichiarazioni ad un Cartoon… Che sia questa la nuova frontiera del fare interviste?

Così Raffaello Setten commenta il suo originale progetto, ovvero quello di scrivere un libro sul nuovo mezzo di comunicazione, Facebook, con l’aiuto delle testimonianze di personaggi del mondo dello sport, del giornalismo e dello spettacolo. Da oggi, per tutta l’estate, su questo blog vi proporremmo le migliori interviste realizzate da Setten nel suo vecchio blog per poi, da settembre, proporne su News Tv nuove di zecca.

Oggi vi proponiamo la prima intervista realizzata da Setten, ovvero quella fatta ad Alex Baldalic, realizzata lo scorso 30 Ottobre.

“Sono online dal 1987. Lo dico non per vantarmi, ma per dare una spiegazione a quello che ho da dire. Sono su Internet da circa quattro anni prima della nascita del World Wide Web, che è del 1991. Allora era solo un servizio di posta elettronica distribuito che si chiamava Usenet e poche applicazioni in sharing.

Sono nato e cresciuto, telematicamente parlando, con le BBS, qualcosa di molto simile, anche se molto più arretrato, degli attuali siti Web.

Le BBS erano collegate in rete tra loro, e la rete si chiamava FidoNet, Il secondo giorno che mi sono collegato a FidoNet, dopo appena un mese di collegamenti, tra l’altro con un modem in prestito, il responsabile nazionale della  email mi scrisse: “Mi serve un responsabile per l’area Atari ST, il computer che usi” e mi inviò il software di connessione.

Da quel momento, con il mio modem a 300 Baud, con il quale ci voleva un ora per scaricare un qualsiasi file, per breve che fosse, ho gestito la mia “conferenza EchoMail” Atari ST.L’ho fatto per 6 anni, fino al 1992, quando è apparso il WWW e dove diversi milioni dli Lire di bollette telefoniche più tardi, mi sono trasferito modem e bagagli.

Il mi primo sito l’ho realizzato allora. Ne sono seguiti diversi altri, e questa è una attività  che mi ha sempre fruttato dei bei soldini. Anche percha quel tempo le persone che sapevano di HTML erano davvero poche, e i prezzi decisamente più alti di adesso.

Su FidoNet voglio però spendere ancora qualche parola. Era una rete LIBERA, libera davvero. Tutto era delegato all’entusiasmo e all’iniziativa dei singoli, e comunicare era un vero piacere. Pensare di avere corrispondenti in USA o in Siberia era molto anomalo, anche se poi, per inviare un messaggio da Milano a Milano ci volevano due giorni e altrettanti ce ne volevano per la risposta.

Sul Web invece, non c’era nulla del genere. I siti erano tutti chiusi e l’unica forma di comunicazione era la posta elettronica.

Per questo, quando sono nati mi sono messo a frequentare forum. E Sono entrato nei social network appena sono nati. Neurona, LinkedIn, XING, MySpace, MyBlogLog, BlogCatalog, sono iscritto a tutti, e ad molti altri ancora.

Quindi Facebook non ha realmente cambiato il mio modo do comunicare, il meccanismo è sempre lo stesso. Ma…

Il ma sono le applicazioni, che in Facebook danno un forte valore aggiunto alla piattaforma, e che per i novizi sono la cosa più dura da digerire.

Le applicazione, se usate in maniera intelligente, ti permettono di ottenere molto, molto di più dei semplici messaggi.

E l’atro fattore che rende “diverso” Facebook è la sua estensione. Su un’insieme di oltre 135 milioni di utenti, i miei poco di più di 1.100 contatti non sono nemmeno la punta dell’iceberg. Ma ogni giorno ricevo nuove richieste di contatto, una media di 10 per volta… Dici che prima o poi riuscirò a gestirli tutti? :)

L’INTERVISTA ORIGINALE QUI

Annunci

10 Risposte

  1. Vero, verissimo… 😀

  2. 😀

    di sicuro!!!
    anche se io sono molto + poetico di te!! 🙂 🙂 🙂 🙂

  3. Bravo. Continuiamo ad elogiarci, che siamo i meglio!!! 😀

  4. A volte capita che una foglia che cade ti faccia completamente distrarre dalla tua attività quotidiana:a volte unamacchina a 100 all0ora nn la badi, a volte le senzazioni che provi per qlcsa ti aumentano d’ottava e tutto si fa + concreto! a volte la fortuna passa,bussa e ride se nn l’hai badata!!
    a volte un amico in + nato per caso ti cambia il panorama.
    a volte, le idee viaggiano troppo veloci, ma qualcuna riusciamo a fermarla, a farla nostra , e a conpiacercene con i nuovi amici, come te Alex!!

  5. A volte fa molto comodo farsi scegliere… SENZA FARE NIENTE PERCHé ACCADA! 🙂

  6. e credi che io nn ne abbia tratto vantaggio??? eh eh eh…per carità: il mio primo intervistato un guru della comunicazione nn convenzionale???, il massimo esperto di questo settore??? troppo comodo per me avere successo…a volte basta scegliere!!! ed io ho scelto bene!!!

  7. Mi faceva sicuramente comodo! 😛

  8. Grazie Alex, sei stato il primo a credere in me!!!!

  9. Si tratta di quello che io ho definito l'”effetto valanga”. Più visibilità hai, più te ne viene. Più contatti hai più gente vuole essere tuo contatto…

    Ti sei mosso bene, hai impostato delle buone collaborazioni, sei gentile, collaborativo, simpatico. Il tuo successo te lo meriti tutto.

    Alex

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: