Simona Ventura: Liofredi? Non riusciva a gestirmi. La Setta? Si lasciava imporre. Cattelan è più bravo di Facchinetti. La Balivo? Ha fatto troppo la furbetta. SETTA E LIOFREDI REPLICANO.

AGGIORNAMENTO: Dopo le dichiarazioni al vetriolo di Simona Ventura su Monica Setta, è arrivata pochi minuti fa la contro-risposta da parte dell’ex conduttrice de Il Fatto del giorno, che alle accuse mosse dalla Ventura, secondo la quale sarebbe una raccomandata risponde:

Mi fa sorridere sentirmi dare della raccomandata da una come Simona Ventura che per anni ha avuto come agente Lele Mora, ora in carcere, e che nell‘88, l’anno in cui io mi laureavo con lo storico del Pci Paolo Spriano, partecipava ad un concorso di bellezza. Mi sembra che l’unica epurata in Rai nell’ultimo anno sia stata io. Trovo lodevole, comunque, il suo sforzo estremo di restare comunque a galla malgrado le performance di share, stando ai dati oggettivi, siano state in discesa negli ultimi anni.’

Anche l’ex direttore di RaiDue, Massimo Liofredi, ha diramato un comunciato stampa per ribattere la Ventura, dopo il salto tutte le dichiarazioni.

Una Simona Ventura senza peli sulla lingua, quella che troverete domani in edicola su Vanity Fair. La prima intervista dopo il divorzio da mamma Rai. La Ventura ce l’ha per tutti: Massimo Liofredi, Monica Setta, Francesco Facchinetti e anche la futura(forse!) padrona di casa del suo reality show L’Isola dei famosi: Caterina Balivo. 

Alla domanda perchè ha deciso di lasciare Raidue e la Rai, la Ventura risponde così:

Sono sempre stata una persona libera, ma ultimamente non c’erano più le condizioni per questa libertà. I veri guai arrivano quando vengono imposte persone che non sanno fare questo lavoro. Un colore politico credo che in Tv lo si possa avere: ma bisogna avere anche la professionalità. Invece, piano piano, sono arrivati gli incapaci, e anche presuntuosi: servi della politica e niente più.

La Ventura definisce gli ultimi due anni trascorsi a Raidue i peggiori della sua carriera e quelli di maggiore desertificazione culturale, riferendosi all’ex direttore di RaiDue, Massimo Liofredi:

Se ho un direttore a lui devo rendere conto, con lui mi devo confrontare, e capisco che possa avere una visione diversa dalla mia. Altra cosa è che distrugga in modo certosino e vergognoso la mia autonomia e la mia voglia di creare e di rinnovarmi. Se uno è competente non si comporta così, piuttosto ti sfrutta, visto che sei il patrimonio della sua rete. Non riusciva a gestirmi. Aveva capito che non gli avrei permesso di impormi personaggi indecenti, e comunque inadatti alle nostre trasmissioni.

Sulla Setta la Ventura ha le idee chiare, anzi chiarissime:

La Setta è arrivata a Raidue facendosi scioccamente imporre: io ero lì da dieci anni. E in quell’occasione disse cose gravi – e non vere – sul passato.

Sul divorzio tra Santoro e la Rai, la Ventura afferma:

Per Michele, paradossalmente, avere la politica contro era un bene, gli dava forza, ma a un certo punto non ce l’ha fatta più: posso capirlo. Anche questa perdita fa parte della distruzione di una rete che ormai i giovani non guardano più. E quando spegni un canale un pezzo alla volta, poi riaccenderlo è un’impresa.

Sul suo futuro impegno con X-Factor condotto dal giovane Alessandro Cattelan, la Ventura ribadisce:

É uno di quei giovani, come Daniele Battaglia, che in Rai sono stati penalizzati proprio perché li ho lanciati io. E invece Cattelan è più bravo di Facchinetti. Francesco è uno capace, ma si è un po’ smarrito. Succede: se hai successo da giovane, rischi di perdere la percezione delle tue reali possibilità, di non tenere i piedi per terra. Ora che sta per diventare padre, l’esperienza più bella che possa capitare a un uomo, gli auguro di ritrovare l’umiltà e l’entusiasmo di un tempo.

E su Caterina Balivo, prossima conduttrice a quanto pare dell‘Isola dei famosi, la Ventura utilizza parole non proprio dolci:

Credo di sì(che si possa fare L’Isola dei famosi con lei). Anche se, a mio modesto parere, la Balivo ha fatto un po’ troppo la furbetta del quartierino, e a furia di tirare la corda è rimasta con il cerino in mano.

Fonte:VanityFair.

AGGIORNAMENTO: LIOFREDI RISPONDE ALLA VENTURA:

Purtroppo è abitudine di cattivo gusto per quanto oggi assai comunenon ringraziare per quanto si è avuto, e nel suo caso in abbondanza, dall’Azienda che si è scelto di abbandonare”, ha dichiaratoLiofredi. “La verità è che Simona Ventura e la sua trasmissione, specie nell’ultimo anno, hanno avuto ascolti in calo e uno scarso gradimento da parte del pubblico di Rai2, nonostante la massima libertà nella scelta dei coautori e dei collaboratori, fino al clamoroso 5% di share nell’ultima puntata andata in onda in prima serata e con in studio tutti i protagonisti dell’Isola dei famosi

Quanto a capacità di governo della Rete, invito Simona Ventura a rileggere almeno gli oggettivi dati d’ascolto degli ultimi due anni che hanno portato Rai2 a essere stabilmente la terza Rete nazionale….. nonostante le sue performance.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: